Nicola Zanini
1997 attaccante


ROLO 1 SAN FELICE 1
ROLO: Aldrovandi, Ziliani, Casarano, Faraci, Vincenzi (Arati 15′ s.t. ), Bulgarelli (Visioli 1′ s.t. ), Rizvani, Caesar Tesa (Barani 40′ s.t. ), Bellesia, Malivojevic, Napoli. A disp.: Frammosa, Negri, Vezzani, Ferracane. All.: Gallicchio.
SAN FELICE: Xhoxha 6, Bottoni 7.5, Marchesini 6, Zanoli 7, Barbalaco 6,5, Ficarelli 6.5, Kharmoud 6, Beqiray 6 (Marino 35′ s.t.), Gilli 6 (Stabellini 44′ s.t.), Cremaschi 7, Zanini 7. A disp.: Pivanti, Paganelli, Pelacani, Luppi, Moutashime, Bergamini. All.: Galantini.
ARBITRO: Porchia di Bologna
RETI: Bottoni (S) al 42′ p.t.; Napoli (R) su rig. al 20′ s.t.
NOTE: ammoniti : Vincenzi (R), Bellesia (R), Ficarelli (S).

ROLO. Il San Felice dei giovani – quattro i nati nel 2000 in campo a fine partita – frena l’impressionante sequenza di vittorie del Rolo e muove la classifica. Un risultato che soddisfa più i reggiani dei giallorossi di Galantini, che avrebbero anche potuto meritare l’intera posta, vista la necessità di vittorie, per tentare l’impresa della salvezza.
Partenza a gran ritmo del Rolo, ma la squadra ospite, che schiera capitan Cremaschi nell’inedito ruolo di terzino destro, sorprende gli avversari per dinamismo e determinazione, contenendo senza problemi e anzi progressivamente impadronendosi del campo. Campo allentato dalla pioggia caduta, con parecchi scivoloni, incluso quello del direttore di gara ad inizio ripresa. Tanto che gli unici potenziali pericoli sulla trequarti per i giallorossi dipendono proprio da scivoloni o da passaggi imprecisi. A creare i maggiori grattacapi ai reggiani è invece un positivo Zanini, prima con una botta da fuori che la difesa respinge, poi con una spettacolare rovesciata dai dieci metri fuori bersaglio. Al 36’ Marchesini lanciato in corsa al limite viene placcato da tergo, ma il signor Porchia lascia correre. Il San Felice comunque gioca meglio e al 39’ perviene al vantaggio. Punizione dalla trequarti in area, la difesa non riesce a liberare e Bottoni – classe 1999, ieri il migliore dei suoi – intercetta la palla all’altezza del dischetto e la spedisce nell’angolo destro di Aldrovandi che non ci può arrivare.
Nella ripresa Gallicchio sostituisce in sequenza i due centrali Bulgarelli e Vincenzi, entrambi ex del San Felice, schiera la difesa a tre e prova a riprendere in mano il match, ma si registrano solo un traversone da destra che scavalca l’altro ex Tesa e una debole conclusione di Rizvani. A ristabilire le sorti della partita è un discusso rigore assegnato al Rolo, per un contatto in area tra Barbalaco, il primo a cadere, e Bellesia. Per l’arbitro è fallo del difensore. Siamo al 62’. Napoli calcia forte e centrale, superando Xhoxha che si era buttato a sinistra. Neppure il tempo di esultare che il San Felice sfiora il colpo del ko: bella azione manovrata sulla destra e cross al centro, l’incontenibile Bottoni arriva in corsa e a cinque metri dalla porta cerca di testa l’angolo più lontano, ma la palla esce di un soffio. Nel finale il Rolo vorrebbe fare risultato pieno, e spinge. Ma ne scaturiscono solo un tiraccio alto di Faraci e una conclusione fuori bersaglio di Malivojevic, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.
SPOGLIATOI. Parzialmente soddisfatto mister Galantini, che ha assaporato a lungo la convinzione di poter fare sua l’intera posta. «Comunque bene così. Se pareggi a Rolo vuol dire che hai fatto una buona prestazione. Per salvarsi occorreranno anche le vittorie, così come conto che termini questa lunga fase di emergenza».